Powered by Smartsupp

Cristalli di CBD: Acne, rughe e problemi della pelle?

Vi state chiedendo cosa sono i cristalli di CBD e come possono essere utilizzati nella cura della pelle? Soffrite di pelle secca, acne, arrossamenti o segni visibili di invecchiamento? Scoprite cosa si può fare per aumentare l'efficacia dei prodotti di bellezza e migliorare la salute della pelle.

Che cos'è un cristallo di CBD?

Se state cercando la forma più pura possibile di CBD (cannabidiolo), un cristallo di CBD probabilmente attirerà la vostra attenzione. Si tratta di un isolato con il 99% di CBD concentrato in cristalli. Per facilitarne l'uso, viene schiacciato e assume così la forma di una polvere bianca e fine, della consistenza dello zucchero a velo.

Come viene prodotto il CBD più puro?

I cristalli di CBD vengono estratti dalla pianta di cannabis. Più comunemente, per produrre i cristalli di CBD si utilizza l'estrazione supercritica. Si tratta della forma più dolce e delicata di estrazione con CO2 supercritica, senza l'uso di solventi chimici. Questo metodo utilizza una macchina speciale che combina alta pressione e temperatura per sciogliere il CBD e altri componenti della pianta di canapa.

L'estratto viene separato dai materiali vegetali e viene seguito un processo di isolamento per produrre un cristallo di CBD puro. Il risultato è una polvere bianca fine e inodore che non contiene altri cannabinoidi o terpeni.

Il CBD nei cosmetici

I cristalli di CBD sono spesso utilizzati nei prodotti cosmetici per i loro noti benefici per la pelle. Il CBD è in grado di migliorare la qualità della pelle, ridurre le infiammazioni ed eliminare alcuni problemi cutanei. Inoltre, aiuta a ridurre i segni visibili dell'invecchiamento e combatte i danni dei radicali liberi.

Dove si possono aggiungere i cristalli di CBD?

  • Unguenti e creme: l'aggiunta di cristalli di CBD a unguenti e creme può aumentarne l'efficacia, aiutando a idratare, ridurre l'infiammazione e migliorare la pelle in generale.
  • Oli: È possibile aggiungere i cristalli di CBD a una varietà di oli, come quelli vegetali o essenziali. Utilizzateli per il massaggio o come parte dell'aromaterapia per migliorare la qualità della vostra pelle.
  • Lozioni e tonici: l'aggiunta di cristalli di CBD alle lozioni utilizzate per detergere e idratare la pelle può migliorare la consistenza della pelle e aiutare a combattere le infiammazioni.
  • Maschera per il viso: I cristalli di CBD possono anche essere aggiunti a una maschera per il viso per migliorare la qualità generale della pelle.

Quando si applica per la prima volta un unguento o un olio (che contenga o meno CBD), applicarne sempre una piccola quantità sull'avambraccio e prestare attenzione a eventuali reazioni avverse come fastidiosi arrossamenti, bruciori o pruriti.

CBD e acne

L'acne è una delle malattie della pelle più fastidiose e, sebbene sia spesso menzionata nel contesto dell'adolescenza, è tutt'altro che limitata ai teenager. Gli sgradevoli brufoli e pustole compaiono a causa dell'ostruzione e dell'infiammazione delle ghiandole sebacee, il più delle volte sul viso, ma anche su schiena, petto e spalle.

Le ricerche dimostrano che il CBD ha il potenziale di regolare l'eccessiva produzione di sebo e di agire come agente antinfiammatorio e antibatterico. Grazie ai suoi effetti lenitivi, anche il rossore della pelle associato all'acne si attenua, lasciando un aspetto e una sensazione migliori.

CBD e invecchiamento

Le rughe sono una conseguenza naturale dell'invecchiamento. Con l'invecchiamento, i livelli di collagene ed elastina diminuiscono e il rinnovamento cellulare rallenta. In caso di prolungata mancanza di idratazione, si sviluppano rughe profonde.

Grazie al loro contenuto di antiossidanti, le creme con aggiunta di cristalli di CBD possono ridurre i segni visibili dell'invecchiamento, aiutando a ridurre o ad attenuare le rughe e a restituire elasticità e compattezza alla pelle.

Anche se non possiamo ancora fermare l'invecchiamento, possiamo almeno rallentarlo.

CBD e malattie della pelle

Sembra che l'uso del CBD possa avere un effetto benefico su una serie di patologie cutanee come psoriasi, psoriasi, eczemi o dermatiti. Il CBD ha un potenziale antinfiammatorio, può ridurre il rossore e ridurre il prurito e la secchezza idratando la pelle.

Le ricerche e i primi risultati sui possibili effetti terapeutici nelle malattie della pelle sono promettenti, ma sono necessari ulteriori studi per determinare e valutare tutti i benefici e i rischi. Consultare sempre il proprio medico di base o il dermatologo per le patologie cutanee più gravi.

Per chi sono adatti i cristalli di CBD?

I cristalli di CBD sono un'ottima scelta per le donne che cercano alternative naturali agli ingredienti chimici nei prodotti di bellezza. Il CBD isolato è una sostanza pura ottenuta con l'estrazione più delicata. Aggiungendolo a un unguento, una crema, un olio, una lozione o una maschera si aumenta l'efficacia di questi prodotti. Allo stesso tempo, è possibile promuovere la guarigione della pelle, idratarla, migliorarne la qualità e la compattezza e rallentare i segni visibili dell'invecchiamento.



Foto: Shutterstock

Breve e semplice:

  1. Hemnia non vuole né può sostituire le cure professionali del medico.
  2. I prodotti Hemnia non sono farmaci, quindi non trattateli come tali.
  3. Hemnia offre prodotti a base di cannabis, ma non cercate sostanze stupefacenti o psicotrope. Non le offriamo né le raccomandiamo.

Cliccare qui per leggere il testo completo del disclaimer.