Powered by Smartsupp

Che cos'è il cannabinoide naturale CB9?

Gli scienziati hanno già scoperto più di 150 cannabinoidi nella pianta di cannabis, tra cui il CB9. Il potenziale terapeutico sembra promettente in aree come la gestione dello stress e dell'ansia, il rilassamento e il sollievo dal dolore e dall'infiammazione. Volete sapere cos'è il CB9, come si produce e cosa lo rende speciale? Risponderemo a queste domande in questo articolo, che confronterà anche i cannabinoidi CB9, CBD, CBG, CBN e H4CBD.

Che cos'è il CB9? Formazione e struttura chimica

Il cannabinoide CB9 si trova nella pianta di cannabis ed è derivato dal cannabidiolo (CBD). A prima vista, assomiglia al più famoso CBD, data la sua struttura chimica e la sua coda naturale a 5 carboni. Tuttavia, esiste una sottile differenza nella struttura che le conferisce proprietà psicoattive. Questo lo rende fondamentalmente diverso dal CBD, che non ha effetti psicoattivi.

Il processo di formazione del CB9 è ancora in fase di studio. Sembra che il CB9 sia prodotto da una complessa reazione chimica che avviene nella cannabis. Altri cannabinoidi, come il CBD e il THC, agiscono come sostanze di partenza (precursori).

Quali sono le caratteristiche inedite del CB9?

Per quanto riguarda le proprietà fisiche del CB9, c'è un altro fatto interessante. Si dice che non abbia la tendenza a cristallizzare, a differenza di altri cannabinoidi. È probabile che questa proprietà si rifletta sulle modalità di lavorazione e conservazione e influisca sulla sua composizione nei prodotti, sulla stabilità, sulla solubilità e sull'uso.

Sebbene la struttura sia simile a quella dei composti CBD e H4CBD, sappiamo che la sua differenza significativa è rappresentata dalle proprietà psicoattive appena menzionate.

Confrontando gli effetti con altri cannabinoidi, il CB9 ha effetti psicoattivi lievi, simili a quelli dell'HHC (esaidrocannabinolo) e del delta-8-THC.

 

Potenziali benefici del CB9

Gli scienziati hanno scoperto che la maggior parte degli effetti dei cannabinoidi dipende dal modo in cui interagiscono con il sistema endocannabinoide (ECS) dell'organismo. Il ruolo dell'ECS è quello di mantenere l'equilibrio - l'omeostasi. Questa rete complessa e intricata è responsabile di varie attività dell'organismo, come la percezione del dolore, il sonno, l'umore, l'immunità, l'appetito e la coordinazione dei movimenti. La ECS è costituita da recettori endocannabinoidi (i più noti sono CB1 e CB2), endocannabinoidi ed enzimi.

I recettori CB1 si trovano nel sistema nervoso centrale (nel cervello), mentre i recettori CB2 sono diffusi nel sistema immunitario, nel tratto digestivo e in altri organi.

Il CBD non ha effetti psicoattivi perché non si lega ai recettori CB1 e CB2, ma ne modula l'attività e agisce anche sui recettori della serotonina, dell'adenosina e dei vanilloidi.

Il modo in cui il CB9 interagisce con l'ECS non è attualmente chiaro, ma è probabile che la sua interazione con l'ECS sia diversa.

È probabile che il CB9 induca euforia, rilassamento e una percezione sensoriale leggermente alterata.

La ricerca su questo cannabinoide è appena agli inizi. Si prevede che il CB9 possa avere proprietà simili a quelle di altri cannabinoidi, in particolare proprietà neuroprotettive, antinfiammatorie e sedative. Potrebbe essere particolarmente utile in:

  • dolore cronico e infiammazione
  • promuovere il benessere generale (alleviare lo stress e l'ansia)
  • difficoltà a dormire
  • malattia neurodegenerativa

Tabella di confronto tra CB9, CBD, CBG, CBN e H4CBD

 

CB9

CBD (cannabidiolo)

CBG

CBN (cannabinolo)

H4CBD (esaidro-

cannabidiolo)

Presenza nella cannabis

Sì, il secondo cannabinoide più abbondante nella pianta.

Sì, è il primo cannabinoide che la pianta produce allo stadio di germinazione.

Si tratta di un cannabinoide minore, presente in quantità minime nella pianta.

No

Produzione

Il derivato del CBD viene prodotto attraverso un laborioso processo chimico nella pianta di cannabis, con altri cannabinoidi come il THC e il CBD che fungono da sostanze di partenza.

L'estrazione dalla cannabis viene effettuata con metodi di estrazione:



  • utilizzando anidride carbonica (CO2)
  • utilizzo di solventi
  • estrazione da oli vegetali

Precursore per la sintesi di CBD, THC e altri cannabinoidi.

 

Le piante adulte contengono solo l'1% di CBG, quelle giovani circa il 5%.

Si produce quando il THC viene decomposto (da calore, luce e ossigeno) ed è, in parole povere, una versione ossidata del THC.

Derivato del CBD, prodotto mediante un processo chiamato idrogenazione, alla molecola di CBD vengono aggiunti 4 atomi di idrogeno.

Proprietà psicoattive

No

No

Attualmente è considerato non psicoattivo.

Disponibile

Interazione con i recettori della (ECS)

Probabilmente l'interazione con l'ECS del corpo umano è diversa. L'interazione tra CB9 e ECS è ancora oggetto di studio.

A bassa affinità, agisce come modulatore dei recettori CB1 e CB2. Agisce anche sui recettori dell'adenosina, della serotonina e dei vanilloidi.

Si integra attraverso l'attivazione parziale dei recettori CB1 e CB2 e agisce anche sul recettore 5HT1A.

Si lega ai recettori CB1 e CB2, probabilmente con maggiore affinità per i recettori CB2.

Molecola 9R H4CBD: probabilmente si lega in modo molto efficiente ai recettori CB1.

Effetti

Effetti più blandi del delta-9, simili a quelli dell'HHC e del delta-8-THC.

Non è psicoattivo.

Non è psicoattivo.

Possibili effetti psicoattivi potenzialmente lievi.

Gli effetti sono simili a quelli del CBD, ma con la differenza che si lega meglio ai recettori CB1.

Possibili benefici

  • alleviare i sintomi di dolore e infiammazione
  • gestione dello stress e dell'ansia
  • Rilascio
  • aumento dell'energia e della concentrazione
  • supporto nella lotta contro l'ansia e la depressione
  • attenuazione dell'infiammazione
  • riduzione della nausea
  • alleviare i sintomi del dolore
  • supporto al sonno
  • rilassamento

Offerta di prodotti

L'offerta è limitata al momento.



  • Distillato CB9
  • fiori
  • hash
  • Gomme CB9

Il cannabinoide più conveniente sul mercato.



  • Oli e gocce di CBG
  • liquido
  • Capsule di CBG
  • cristalli
  • Nano CBG
  • Tè CBG
  • H4CBD vaporizza una cartuccia
  • fiori
  • hash
  • Distillato H4CBD
  • gommose

Legalità

Legale nella Repubblica Ceca, status giuridico non determinato.

Legale

Legale

Legale

Legale

 

Rilevamento complesso

L'identificazione del CB9 nella pianta di cannabis è difficile, il che rappresenta una sfida interessante per la ricerca scientifica. I test non lo rilevano bene a causa della differenza chimica. I metodi analitici standard HPLC (cromatografia liquida ad alte prestazioni) potrebbero non essere abbastanza affidabili.

Da un punto di vista pratico, il rilevamento complesso rappresenta una sfida non solo per i produttori ma anche per le autorità di regolamentazione.

Conclusione

Il CB9 è un nuovo cannabinoide presente nella pianta di cannabis ed è un derivato del CBD. Le sue proprietà psicoattive sono legate alla differenza della sua struttura molecolare. Attualmente, gli scienziati stanno cercando di scoprire come il CB9 interagisce con il sistema endocannabinoide del nostro corpo e come lo influenza.

Naturalmente, per arrivare al cuore dei potenziali benefici, sono necessari studi clinici che ne valutino l'efficacia, la sicurezza e le modalità d'uso.

 

 

Autore: Patricie Mikolášová, traduzione: AI

Foto: Shutterstock

Breve e semplice:

  1. Hemnia non vuole né può sostituire le cure professionali del medico.
  2. I prodotti Hemnia non sono farmaci, quindi non trattateli come tali.
  3. Hemnia offre prodotti a base di cannabis, ma non cercate sostanze stupefacenti o psicotrope. Non le offriamo né le raccomandiamo.

Cliccare qui per leggere il testo completo del disclaimer.

hemnia.com/cz Reviews with ekomi.cz